Quando vanno in prescrizione le multe dell’autovelox?

idhiLe multe per autovelox, come tutte le multe stradali, devono essere notificate al trasgressore entro 90 giorni dall’accertamento (360 giorni se si tratta di soggetti residenti all’estero).

Pertanto, le contravvenzioni fatte con l’utilizzo dell’autovelox devono essere notificate al proprietario del veicolo entro 90 giorni dalla data dello “scatto” fatto dall’apparecchio. Dopo tale data, l’obbligo di pagamento è estinto e se si riceve la multa si può fare ricorso (ad es. al Prefetto).

La prescrizione, ovvero il termine entro il quale il creditore deve richiedere formalmente il pagamento tramite una cartella esattoriale, è di 5 anni da quando è stata commessa la violazione del Codice della Strada, trattandosi di atto amministrativo, e non di un atto esecutivo.

La notifica della cartella esattoriale si intende formalmente perfezionata nel momento in cui viene consegnata la cartella di pagamento all’ufficio postale o all’ufficiale giudiziario.

Dunque, una volta passati i 5 anni dal ricevimento della cartella esattoriale relativa a una multa che era stata notificata entro i 90 giorni previsti dalla legge, ogni ulteriore azione messa in atto da Equitalia o da altro ente di riscossione incaricato è da ritenersi illegittima.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *