Una multa priva del nome dell’agente o vigile va pagata?

v35Può capitare che vi venga elevata una contravvenzione e che, una volta ricevuta e presa in mano, vi accorgiate che manca di un elemento apparentemente importante quale il nome dell’agente della Stradale o del Vigile Urbano che ha compilato il verbale. Questa multa è valida?

In effetti, un verbale privo del nome della persona che ha sanzionato l’automobilista è illegittima, in quanto la contravvenzione in questione – come tutte, del resto – deve essere conforme a quanto previsto dagli art. 383 e 385 del Regolamento di esecuzione del Codice della Strada.

Infatti, anche se sulle contravvenzioni redatte con gli strumenti informatici non è più necessario apporre la sottoscrizione dell’agente, gli atti prodotti dal sistema informativo devono recare a stampa il nominativo del pubblico ufficiale che ha irrorato la sanzione, il che garantisce la genuinità del documento.

Pertanto, tenendo conto di questi aspetti, possiamo tentare innanzitutto il ricorso con raccomandata A.R allo stesso Comando (solo però se è indicato nel verbale) che ha emesso la contravvenzione, chiedendo l’annullamento della multa per l’assenza della motivazione.

Se non si riceve risposta, oppure se questa è avversa, non bisogna scoraggiarsi: si può proporre ricorso al Giudice di Pace (che però non è del tutto gratuito e ha termini relativamente stretti: entro 30 giorni dal ricevimento del verbale), senza nel frattempo effettuare il pagamento.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *