Si può usare lo smartphone come telecomando TV e universale?

aertOggi le persone hanno smartphone e tablet, ed entrambi sono pronti a sostituire i telecomandi universali nelle nostre case, risparmiandoci gli slalom fra i telecomandi dei vari dispositivi e senza dover spendere soldi per acquistare apparecchi di domotica dedicati.

Ciò con l’evidente vantaggio di usare un unico dispositivo al posto di una miriade di telecomandi per TV, stereo, registratore DVD, ricevitore satellitare, digitale terrestre, etc.

L’iPhone ha cambiato tutto. Se andate su iTunes e cercate “telecomando universale”, troverete una serie di applicazioni che consentono di controllare la vostra attrezzatura home theater con l’iPhone. Ma quasi tutte queste app sono proprietarie, perché hanno bisogno di una qualche forma di hardware esterno.

Esistono applicazioni simili per Android e anche BlackBerry. E ora che Windows Phone 7 è una realtà, potremo probabilmente vedere più di app di questo tipo di applicazioni su tale piattaforma mobile.

La maggior parte delle apps che trasformano lo smartphone in telecomando permettono di settare delle macro ad hoc per comandare, quanto meno, l’accensione e lo spegnimento di tutti gli apparecchi che ci interessano.

I telecomandi reali sono semplici emettitori IR, cioè di fasci di luce infrarossa. Gli smartphone, tuttavia, non sono dotati di emettitori IR. Avete quindi bisogno di un qualche tipo di dispositivo esterno per la trasmissione di segnali IR.

Tuttavia molti dispositivi mobili più recenti, come il Samsung Galaxy S 6 e LG G3, sono dotati di IR blaster, la stessa tecnologia a raggi infrarossi che il vecchio telecomando TV utilizza per comunicare con il televisore.

Se quindi lo smartphone ha un IR blaster, basta scaricare una app TV come AnyMote Smart Remote. Non solo può così controllare il televisore, ma anche qualsiasi dispositivo che riceve un segnale infrarosso: apparecchi DVD e Blu-ray, impianti stereo e anche alcuni impianti di condizionamento.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *