Come fare reclamo per doppia fatturazione

abftLa doppia fatturazione di solito succede quando il nostro vecchio fornitore di energia elettrica e/o gas non ha recepito la richiesta di cambio fornitore inoltrata dal distributore locale. Se è successo questo, ce ne accorgiamo perché non abbiamo ricevuto la bolletta cosiddetta “di ultimo consumo”.

Se il vecchio fornitore non ci ha inviato questa bolletta “di ultimo consumo”, bisogna richiedergliela, contattando il relativo servizio clienti e poi tramite raccomandata A/R. In tale bolletta, infatti, vi sono i dati relativi all’ultimo giorno di consumo, ovvero i kWh per il contatore elettrico ed i mc per quello del gas.

A questo punto, se ci accorgiamo che vecchio e nuovo fornitore ci stanno fatturando gli stessi consumi, sarà necessario contattarli entrambi telefonicamente ed informarsi sul periodo di partenza delle forniture (comincia sempre il 1° del mese e termina alla fine del mese).

Se i dati confermano il problema di doppia fatturazione, sarà bene non pagare la bolletta del vecchio gestore, il quale ha continuato a fatturare nonostante il vostro passaggio ad una nuova fornitura. Nel caso poi in cui l’addebito avvenisse sul vostro conto corrente, bloccate il Sepa bancario.

Dopodiché, richiedete per raccomandata A/R al vecchio fornitore lo storno della fattura indebita, delle “doppie” fatture (fatture emesse per periodi e/o consumi successivi alla data di cessazione del rapporto contrattuale) così come previsto dalla delibera 164/08 dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *