Quanto costa fare il subentro in un contratto della luce?

LampadinaIl subentro in un contratto della luce costa, nel mercato vincolato o di maggior tutela: un contributo fisso di 27,52 € per oneri amministrativi; un contributo fisso di 23 € che si somma a quello applicato dal distributore locale, se previsto; l’imposta di bollo (14,62 €) sul nuovo contratto come previsto dalla normativa fiscale.

I costi del subentro sul mercato libero, invece, sono: un contributo fisso di 27,52 € per oneri amministrativi, più un addebito dei costi per la prestazione commerciale come indicato nei singoli contratti (anche in questo caso si potrebbe dover pagare l’imposta di bollo di 14,62 €).

In entrambi casi, l’esercente potrà inoltre richiedere al cliente, al momento della conclusione del contratto, un deposito cauzionale o altra garanzia e, solo nel secondo caso, l’eventuale pagamento dell’imposta di bollo (14,62 €).

Si noti che il costo per un subentro o una voltura è lo stesso e la modalità di pagamento anche, solo che nel caso di un subentro la corrente non viene erogata subito ma passano da un minimo di 2 ore a un massimo di 5 gg lavorativi.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *