Quanto costa navigare in Internet dall’estero dal 2016?

albfDal 30 aprile 2016 – e fino alla al 15 giugno 2017 – data di abolizione del roaming e dei relativi costi in tutta l’Unione Europea – le tariffe massime applicabili ai clienti per il traffico dati non potranno superare una certa soglia, indipendentemente da quale sia il vostro gestore.

In pratica, la navigazione non potrà costare più di 0,05 euro aggiuntivi, rispetto alle vostre normali tariffe, per ogni MB di dati. Naturalmente, a questa cifra va aggiunta l’IVA, applicata nel paese di origine.

Attualmente, invece, Il costo del traffico dati dall’estero è una vera e propria spina nel fianco per tutti i viaggiatori, per cui se inavvertitamente parte la connessione mentre ci si trova in un Paese diverso dall’Italia potremmo trovarci con lo smartphone “a secco”.

Già dal 1° luglio 2014 i cittadini dell’Unione potevano navigare sfruttando la rete mobile di un altro stato comunitario con un costo massimo del traffico dati di 20 eurocent per megabyte, esattamente lo stesso che si paga se si vuole navigare nel proprio Paese senza aver attivo un piano dati ad hoc.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *