In quante rate posso pagare una bolletta del gas?

agtdPer il cliente con contratto sul mercato vincolato, quando il conguaglio da rateizzare riguarda i consumi (cioè quando alla luce dalla lettura del contatore vengono ricalcolati consumi in precedenza stimati), l’importo da rateizzare è suddiviso in un numero di rate pari almeno al numero di bollette in acconto o stimate ricevute dopo l’ultima bolletta di conguaglio, e comunque il numero delle rate non può essere inferiore a due.

Se, per esempio, dopo la precedente bolletta di conguaglio il cliente ha ricevuto 4 bollette in acconto o stimate seguite dalla bolletta di conguaglio rateizzabile, la somma dovuta a conguaglio deve essere suddivisa in almeno 4 rate uguali.

Diversamente, quando ad essere conguagliati non sono le quantità di gas consumate, ma le tariffe (ad es. per effetto di eventuali ricorsi degli operatori contro provvedimenti dell’Autorità per l’energia e successive decisioni dell’Autorità giudiziaria competente) il venditore, anche se il conguaglio tariffario interessa più anni, ha la facoltà di fissare il numero delle rate pari al numero delle bollette che devono essere emesse in un singolo anno solare di fornitura, sempre nel rispetto della periodicità di fatturazione.

Nei contratti stipulati nell’ambito del libero mercato per l’energia non c’è, purtroppo, l’obbligo di concedere la rateizzazione, pertanto in tali contratti non è richiesto che sia obbligatoriamente presente una clausola che regoli la rateizzazione, compreso il numero di rate eventualmente concedibili. Consultate pertanto il vostro contratto per sapere se prevede qualcosa a riguardo.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *