Quali sono i costi e i vantaggi della conciliazione paritetica per il cliente?

con1La procedura per il cliente è assolutamente gratuita. In pratica, il cliente può presentare domanda di conciliazione paritetica alla Segreteria di conciliazione dell’Azienda

Se questa domanda è accolta perché soddisfa l’ammissibilità formale, la segreteria affida la conciliazione a un’Associazione firmataria del Protocollo e del Regolamento secondo un principio turnario, se l’Associazione in questione non è specificatamente indicata dal cittadino, ed il criterio turnario è consultabile da ciascuna Associazione in apposito registro tenuto dalla Segreteria.

La procedura di conciliazione è quindi totalmente gratuita e attivabile direttamente dal cittadino, o dalla associazione di consumatori da lui designata, attraverso la compilazione di un apposito modulo reperibile sui siti delle associazioni e dell’Azienda coinvolta, nonché presso le sedi territoriali delle associazioni.

Il risultato della conciliazione può essere più o meno favorevole del risultato che potrebbe ottenere con il ricorso ad una procedura giudiziale. In ogni momento, il cliente ha diritto di ritirare la Domanda e di adire altri meccanismi di risoluzione extragiudiziale della controversia, nonché la magistratura ordinaria.
La procedura deve comunque concludersi nel termine di 45 giorni dall’invio della domanda di conciliazione. Quindi è una procedura piuttosto rapida, considerati i tempi delle possibili alternative.

Inoltre – aspetto non del tutto trascurabile – in tale periodo l’Azienda non intraprende iniziative di autotutela nei confronti del cliente volte al recupero dell’eventuale credito oggetto di conciliazione e viene garantita la continuità nell’erogazione del servizio.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *