Qual è la periodicità di fatturazione elettrica nel mercato libero?

FatturazioneSe si ha un contratto sul mercato libero, la periodicità di invio della bolletta è indicata nel contratto di fornitura. I clienti sul mercato libero, quindi, possono avere tipologie di fatturazione, riportate nelle condizioni del contratto stipulato, differenti da quelle usate nel mercato vincolato e illustrate di seguito.

Sul mercato di maggior tutela, invece, la bolletta elettrica deve essere inviata ai clienti almeno ogni 2 mesi. Il sistema di fatturazione per i clienti serviti in maggior tutela prevede l’emissione di fatture a periodicità differenziata secondo la tipologia di utilizzo e la potenza disponibile. Un cliente con fatturazione bimestrale riceve in un anno 6 bollette, di cui una di conguaglio (ciò non riguarda i clienti dotati di contatore elettronico, per i quali tutte le bollette sono basate su letture effettive).

Nel caso di mancato rispetto della periodicità di emissione delle fatture, la delibera ARG/com 239/10 prevede un indennizzo di euro 20 per ogni bolletta non emessa, secondo la periodicità contrattualmente stabilita, per la violazione da parte della Società di Vendita della clausola contrattuale riguardante la periodicità di emissione delle fatture. Dovrà inoltre essere garantito il ripristino della corretta periodicità di fatturazione

L’indennizzo tipicamente viene versato in modo automatico – cioè senza doverne fare richiesta – nella prima fattura utile dalla data di scadenza del tempo massimo previsto per la rettifica di fatturazione e dalla data di accertamento dell’inadempienza contrattuale. Il Cliente può in ogni caso richiedere il risarcimento per l’eventuale ulteriore danno subito in sede giurisdizionale.

La rilevazione dei consumi elettrici viene fatta dal distributore. Si noti, però, che nel servizio di maggior tutela il venditore utilizza i dati di lettura trasmessi dal distributore ai fini della fatturazione con la stessa periodicità con cui devono essere effettuati i tentativi di lettura. Nel mercato libero, il venditore utilizza i dati di lettura trasmessi dal distributore ai fini della fatturazione con la periodicità prevista dal contratto di fornitura.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *