Posso usare un modem fibra diverso da quello fornito dall’operatore Telecom?

c64Certamente. Se non siete soddisfatti delle prestazioni offerte dal modem/router combinato per fibra ottica fornitovi in comodato d’uso dal vostro operatore, o se non volete pagare il comodato d’uso, la soluzione è quella di acquistare un modem di tipo diverso, se sapete come sceglierlo.

Infatti, nel caso di Telecom/TIM il router che scegliete deve supportare il protocollo di connessione PPoE per l’accesso alla rete Internet e per permettere ad altre periferiche di connettersi ad Internet direttamente, e deve essere in grado di gestire la parte telefonica.

Con la fibra, il telefono non utilizza più la vecchia tecnologia PSTN bensì quella VoIP (Voice Over IP), tuttavia per l’utente cambia poco: si compongono i numeri e si parla come sempre, ma con la differenza che in caso di black-out non potremo parlare se il modem/router non è protetto da un gruppo di continuità.

Inoltre, con la fibra cambiano i parametri tecnici della linea e non vi sono più filtri ADSL. Dalla presa un solo cavo andrà nel router fornito da Telecom (il nostro vecchio router non servirà nè funzionerà più) e da lì partiranno i cavi per i dispositivi connessi ad Internet ed i telefoni con il filo.

Il Modem Fibra di Telecom/TIM permette di navigare ad altissime prestazioni grazie alla doppia banda Wi-Fi (a 2.4 Ghz e a 5 Ghz.) o in alternativa sfruttando le 4 porte Gigabit Ethernet. Consente inoltre di condividere e visualizzare contenuti Multimediali (Foto, Musica, Video) su Smart TV, Tablet, PC e Smartphone di ultima generazione collegando un Hard Disk o una chiavetta USB al modem.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *