Perché la fibra ottica Fastweb talvolta è una connessione lenta?

z32Il motivo è che in Italia viene in generale venduta dai vari operatori (Telecom, Fastweb, etc.) come fibra ottica una connessione che in realtà non arriva fino al vostro modem/router, bensì è una VDSL2 nel tratto che va dall’armadio stradale al quale giunge la fibra e la vostra abitazione.

Sebbene la VDSL2 sia una discreta tecnologia usata per trasportare i segnali a banda larga attraverso i fili di rame (che possono così offrire una connessione molto più veloce rispetto all’ADSL2+ e all’ADSL), la velocità di connessione scende man mano che ci si trova ad abitare più lontano dall’armadio.

In pratica, chi abita a circa 200 metri dall’armadio potrà scaricare dati da Internet (al più) fino a quasi 80 megabit/s (Mbps), mentre chi abita a 1 km dall’armadio scaricherà ad appena 25 Megabit/s o poco più. Chi si trova a 2 km dall’armadio, invece, non supererà i 15 Megabit/s, che scendono a 10 per chi dista 3 km.

Tuttavia la velocità di connessione reale potrebbe essere inferiore perché influenzata da interferenze di “crosstalk”, che può ridurre notevolmente la velocità, in particolare se vi è un numero significativo di altri collegamenti in fibra banda larga serviti dal medesimo armadio stradale.

Pertanto, se vi è stato promesso qualcosa di diverso, avete tutto il diritto di reclamare secondo l’iter abituale: primo, lettera di diffida all’operatore; dopo 45 giorni se la risposta è assente o insoddisfacente, rivolgersi al Corecom della vostra regione per la conciliazione; se fallisce, potete adire le vie legali.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *