Come opporsi a una multa fatta con autovelox mobile

alroAi sensi della legge 241/90, potete chiedere che vi venga messa a disposizione copia delle certificazioni attestanti le verifiche di funzionalità dell’apparecchio stesso, in modo da poter allegare la risposta agli scritti difensivi, da presentare a Prefetto o Giudice di Pace, in caso di ricorso.

Infatti, il controllo da parte del costruttore o dei centri di taratura deve avvenire come minimo con cadenza annuale, per cui se questa documentazione non viene prodotta in tempo, o se da essa risulta che la verifica e taratura non è stata effettuata, si potrà procedere con ricorso.

Inoltre, l’intestatario del veicolo ha un legittimo interesse a conoscere l’effettivo autore della violazione e, pertanto, ad ottenere dalla competente autorità ogni elemento utile al riguardo, compresa la visione della documentazione fotografica o del video, che deve essere resa disponibile a richiesta del destinatario del verbale, nel rispetto delle norme sull’accesso ai dati personali trattati.

Purtroppo, la Corte Suprema, con la sentenza n. 10199 del 30/04/13, ha stabilito che la multa fatta con l’autovelox installato su un auto della polizia o dei vigili urbani è valida anche se la presenza dell’apparecchio non è segnalata. Quindi la mancata segnalazione per autovelox mobili ospitati a bordo di auto ferme al bordo della strada o in movimento non può essere contestata.

Tuttavia, per essere valida una multa deve contenere: giorno e ora in cui la rilevazione è stata effettuata; il modello dell’apparecchio utilizzato e la relativa omologazione rilasciata dal Ministero dei Trasporti; la tollerabilità in percentuale dello strumento (alla velocità rilevata va applicata a favore del trasgressore una percentuale di riduzione del 5%, con un minimo di 5km/h); la modalità di utilizzo del rilevatore.

Se ci sono elementi per il ricorso, ci si può rivolgere al Prefetto oppure al Giudice di Pace del Comune di residenza, ma non si può fare ricorso ad entrambi. Inoltre, non bisogna pagare la multa se si intende ricorrere. Il ricorso possono farlo sia il proprietario che il trasgressore, in carta libera.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *