Fac-simile della lettera di contestazione di una bolletta elettrica

La lettealohra di contestazione di una bolletta elettrica o della luce deve contenere il nome e l’indirizzo del cliente, l’indirizzo e il codice POD della fornitura, nonché il motivo del reclamo: ad esempio, disdetta o voltura del contratto, distacco della fornitura per morosità, guasto del contatore, interruzione di energia elettrica, etc.

Si può poi indicare la propria conseguente richiesta, tipicamente la rettifica della bolletta oppure la rettifica per doppia fatturazione, eventualmente integrando o dettagliando nell’apposito spazio.
Ai reclami inviati dal cliente dovrà essere fornita una risposta entro 40 giorni dal loro ricevimento. In caso di riscontro oltre il termine verrà riconosciuto un indennizzo secondo quanto previsto dalla delibera 164/08 dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas.

In particolare, alla richiesta di rettifica della fatturazione, di norma, sarà fornita risposta entro 40 giorni dal ricevimento, e , laddove si dia luogo ad un riaccredito di somme, questo potrà essere effettuato in bolletta ovvero tramite rimborso con rimessa diretta entro 90 giorni dal ricevimento della richiesta.

Il superamento di quest’ultimo termine determinerà un indennizzo secondo quanto previsto dalla delibera 164/08 dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas: 20 € dopo i 90 giorni, 40 € dopo i 180 giorni e, infine, 60 € dopo i 270 giorni.

Ecco un fac-simile di lettera di contestazione della bolletta che potete adattare al vostro caso:

FAC-SIMILE CONTESTAZIONE BOLLETTA ELETTRICA

Mittente
Nome e cognome
Indirizzo (completo di via, numero civico, località e provincia)

Spett.le Ufficio Reclami
(reperire l’indirizzo dell’ufficio reclami della nostra compagnia fornitrice del servizio)

Oggetto: contestazione dell’importo di (indicare euro) della fattura (indicare numero fattura) del (indicare giorno, mese e anno presenti nella fattura)

Il sottoscritto (nome e cognome) nato a (inserire luogo di nascita) il (inserire data di nascita completa di giorno, mese e anno) residente a (inserire indirizzo completo di via, numero civico, località e CAP) in provincia di (specificare sigla) con codice fiscale numero (indicare) e partita Iva (indicare)

CONTESTA

l’importo della fattura elettrica che mi è stato addebitato e leggibile nella bolletta numero (indicare) del periodo (indicare) che avrà scadenza il (indicare).

Ritengo infatti che tale importo richiesto dalla vostra Azienda non rispecchia l’effettivo consumo da me effettuato. L’importo fatturato pari ad euro (indicare) è infatti a mio dire, sproporzionato rispetto al consumo di energia elettrica realmente effettuato e, dunque, da ritenersi sicuramente errato.

Per quanto sopra riportato
RICHIEDO UNA RETTIFICA
della fattura in oggetto e vi chiedo di provvedervi entro il termine di 30 giorni dal ricevimento della presente lettera, inviandomi una nuova fattura.

Allego copia della fattura.

In caso contrario mi rivolgerò alla associazione consumatori (indicare) per la tutela dei miei diritti di consumatore ed utente.

Luogo e data

Firma



One comment

  1. Mi sono stati addebitati €65,71 per spese trasporto gestione contatore,e
    € 89,72 per oneri di sistema.. ma il mio contatore e’ lo stesso da anni e non e’ stato sostituito!! seguiro’ le vostre indicazioni per contestare la bolletta che e’ raddoppiata rispetto al solito a causa di queste spese “inventate”!!
    GRAZIE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *