Cosa occorre per una voltura luce?

mtyI documenti necessari sono vari: innanzitutto, l’autocertificazione di residenza anagrafica, se la persona a cui va intestato il contratto ha la residenza nell’abitazione da allacciare (nel caso di variazione della residenza anagrafica, è prevista la sottoscrizione dell’impegno a presentare la documentazione entro 5 mesi dalla data del contratto).

Occorre poi fornire una fotocopia del documento d’identità della persona alla quale deve essere intestato il contratto, nonché le eventuali coordinate del conto corrente bancario/postale con nominativo e codice fiscale dell’intestatario del conto e codice IBAN (scegliendo una qualsiasi forma di domiciliazione delle bollette, non viene addebitato il deposito cauzionale).

I moduli relativi alle autocertificazioni e alla domiciliazione bancaria o su carta di credito vengono inviati con il contratto da sottoscrivere. Se si tratta di una voltura per morte dell’intestatario, occorre anche una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, in carta libera, che attesti la propria qualità di coniuge/familiare/convivente more-uxorio.

Procuratevi quindi i vari documenti appena indicati. Recatevi presso il vostro fornitore di energia elettrica o contattatelo telefonicamente (di solito ha un numero verde) oppure online tramite il suo portale Internet. Una volta manifestata la vostra richiesta, vi verranno chiesti dei dati e inviata a casa della documentazione. Restituitela, compilata e firmata, seguendo le indicazioni riportate nella lettera di accompagnamento.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *