Cosa è l’Adsl satellitare per la connessione in Internet?

L’Adsl satellitare raDopppresenta un’ottima alternativa alla Adsl standard via cavo o alla fibra ottica, soprattutto in quelle zone d’Italia dove la banda larga per navigare velocemente in Internet, per una ragione o per un’altra, non è ancora arrivata.

Un esempio di applicazione del sistema è la realizzazione di reti Internet provvisorie: per eventi, fiere e conferenze, impianti di videosorveglianza e controllo di pannelli fotovoltaici. Ma naturalmente la tecnologia è adatta anche a reti definitive.

L’Adsl via satellite permette il collegamento a Internet da qualsiasi Comune d’Italia a notevoli velocità. La connessione satellitare bidirezionale, in particolare, è utilizzabile nei due “sensi di marcia” (da e verso il satellite), rendendo inutile o non necessaria una connessione preesistente.

La connessione Adsl satellitare monodirezionale, invece, è utilizzata come potenziatore di segnale, in quanto serve solo per il download a seguito di una richiesta fatta con una linea esistente (cellulare o fissa) sfruttando però una velocità notevolmente maggiore rispetto al normale download altrimenti disponibile.

Con una connessione satellitare, è possibile effettuare un collegamento diretto alle principali reti ad alta velocità (backbones) americane ed europee, evitando così i classici “colli di bottiglia” imposti dalle tradizionali connessioni via cavo. I dati impiegano circa 250 msec per andare e tornare dal satellite e il ritardo del protocollo a due vie è di circa 600 msec.

Per usufruire Internet satellitare occorre una parabola, ma in teoria è possibile sfruttare la parabola di cui si è già dotati ad esempio per un abbonamento Tv satellitare. Se infatti per l’Adsl si utilizza un satellite diverso da quello usato per la Tv, un tecnico di impianti satellitari potrà aggiungere alla vostra parabola un secondo “illuminatore” e un secondo cavo sat.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *