Cosa è il contributo provinciale Tari, o Tefa

rif2II Tributo provinciale per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene ambientale (Tefa) è previsto dal D. Lgs. 30/12/1992 n. 504, che prevede l’istituzione di un tributo a favore delle Province per l’esercizio delle funzioni amministrative di interesse provinciale, riguardanti l’organizzazione dello smaltimento dei rifiuti, il rilevamento, la disciplina ed il controllo degli scarichi e delle emissioni e la tutela, difesa e valorizzazione del suolo.

Il tributo Tefa viene determinato dalla Provincia in misura non inferiore all’1 per cento né superiore al 5 per cento delle tariffe della tassa sui rifiuti, ed è dovuto dagli stessi soggetti che, sulla base delle disposizioni vigenti, sono tenuti al pagamento del tributo predetto.

Il Tefa, date le caratteristiche normative volute dal Legislatore, è un tributo incassato dai singoli Comuni contestualmente alla tassa/tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, e prevede l’osservanza delle relative norme per l’accertamento, il contenzioso, la riscossione e le sanzioni.

L’ammontare del tributo, riscosso congiuntamente alla tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, previa deduzione della corrispondente quota del compenso della riscossione, è versato dal concessionario direttamente alla tesoreria della provincia.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *