Contatore luce, chi lo legge se cambio fornitore?

conletLa lettura viene effettuata dal distributore qualche giorno prima del passaggio effettivo tra i due gestori, per consentire al vecchio venditore di elettricità di emettere l’ultima bolletta. Infatti, la lettura del contatore è un compito che spetta ai distributori di energia elettrica.

Il nuovo venditore utilizza questa stessa lettura come punto di partenza per conteggiare i consumi ed emettere le proprie bollette. La lettura del contatore, in pratica, continua ad essere eseguita dall’impresa di distribuzione, a meno che il nuovo fornitore scelto dal cliente si impegni ad effettuare direttamente le letture, tramite propri incaricati.

Sarà comunque il venditore a stabilire in contratto la periodicità con cui dovrà essere letto il contatore, a calcolare quanto dovuto per l’energia elettrica consumata, e ad emettere la bolletta per il pagamento. Una volta completata la procedura di sostituzione del vecchio venditore, pertanto, sarà il nuovo venditore ad inviare le bollette.

Il vecchio venditore invierà l’ultima bolletta di conguaglio, basata sui consumi effettuati fino al momento del passaggio al nuovo venditore. In ogni caso, prima e dopo il passaggio di fornitore inviate regolarmente (nei periodi “finestra”) l’autolettura se il vostro fornitore la consente: ciò potrà contribuire ad evitare “brutte sorprese”, purtroppo sempre possibili.

La data prevista per il passaggio effettivo fra vecchio e nuovo fornitore deve essere comunicata dal nuovo operatore al cliente al momento della firma del contratto. Ad ogni modo, essa è generalmente compresa tra uno e due mesi.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *