Come richiedere la voltura del contratto luce

bttcPer richiedere la voltura della fornitura di luce – cioè del passaggio da un vecchio contratto ad uno nuovo a proprio nome, senza interruzioni di energie elettrica e senza vedersi costretti a pagare vecchie bollette – è indispensabile che i due soggetti interessati comunichino la reciproca volontà di cessare e di subentrare al contratto.

Qualora il soggetto cessante non sia reperibile, il subentrante dovrà produrre una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà. Procuratevi quindi i vari documenti indicati qui di seguito. Recatevi presso il vostro fornitore di energia elettrica o contattatelo telefonicamente (di solito ha un numero verde) oppure online tramite il suo portale Internet.

Una volta manifestata la vostra richiesta, vi verranno chiesti dei dati e inviata a casa della documentazione. Restituite, compilata e firmata, la documentazione inviata dal fornitore, seguendo le indicazioni riportate nella lettera di accompagnamento.

Per la voltura dei contratti della luce servono di solito i seguenti documenti: un’autocertificazione di residenza anagrafica, nel caso si abbia la residenza nell’abitazione da allacciare; la fotocopia del documento d’identità della persona a cui sarà intestato il contratto; la lettura dei contatori e infine le coordinate del conto corrente bancario/postale per l’eventuale domiciliazione delle bollette.

Infine, pagate le spese contrattuali, che di norma sono addebitate sulla prima bolletta. L’intervento da parte del tecnico (del distributore) è necessario solo in mancanza della comunicazione delle letture del contatore da parte del nuovo intestatario.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *