Come richiedere il bonus elettrico

The light bulb and dollar

Per richiedere il bonus elettrico, occorre compilare l’apposita modulistica scaricabile dal sito web dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG, www.autorita.energia.it), o reperibile presso i Comuni o sul sito del Ministero per lo Sviluppo economico (MiSE).

Una volta compilata – e integrata con l’attestazione ISEE del reddito, etc. – tale documentazione, occorre consegnarla al proprio Comune di residenza o presso altro istituto eventualmente designato dallo stesso Comune, come ad es. i Centri di Assistenza Fiscale, o CAF.

La richiesta ha validità di 12 mesi, rinnovabile con presentazione di apposita istanza. Nessuna domanda di rinnovo è prevista per il bonus elettrico con disagio fisico.

Ecco la documentazione necessaria per la compilazione della richiesta del bonus elettrico: (1) Documento d’identità valido e codice fiscale di chi presenta la domanda; (2) ISEE in corso di validità; (3) bolletta energia elettrica e/o fornitura gas; (4) certificazione ASL per il disagio fisico.

Per tutti i clienti che hanno sottoscritto direttamente un contratto per la fornitura di luce, il bonus elettrico sarà riconosciuto come una componente in deduzione nelle bollette della luce. Il bonus elettrico continua ad essere riconosciuto anche in caso di cambio di residenza oppure del fornitore di energia.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *