Come posso recedere da un contratto elettrico?

luc1Chiunque può recedere dall’attuale contratto di fornitura dell’energia elettrica solo tramite una comunicazione scritta e, se si cambia fornitore, per inoltrare la comunicazione di recesso al precedente fornitore occorre avvalersi del tuo nuovo esercente.

La sottoscrizione del contratto con il nuovo esercente tuttavia non conferisce, di per sé, allo stesso il potere di compilare l’atto di recesso in vece del cliente qualora non sia stato conferito apposito mandato con rappresentanza in tal senso.

Se provieni dal mercato di tutela o salvaguardia o dal mercato libero, il preavviso per esercitare il diritto di recesso è di 1 mese. Se sei alimentato in bassa tensione e provieni dal mercato libero, il termine di preavviso è pari a 3 mesi.

Se hai anche un solo sito connesso in media tensione, il diritto di recesso e le sue modalità sono interamente disciplinati dalle Condizioni Generali di Fornitura allegate al contratto sottoscritto.

Se manifesti il diritto di recesso non per cambiare esercente, ma per cessare la fornitura ed i contratti ad essa collegati, il termine di preavviso non potrà essere superiore ad un mese.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *