Come funziona il contatore elettronico del gas?

ga45Lo smart meter, o contatore elettronico intelligente del gas, ha la capacità di utilizzare i dati di consumo acquisiti da remoto con la telelettura, stabilendo o stimando quali sono i picchi di consumo energetico globale e parziale, per ogni singolo utente ed eventualmente aggiornare i parametri di tariffazione in funzione delle fasce orarie in base al tipo di contratto.

Il fornitore di energia ha anche la possibilità di abilitare e disabilitare la fornitura di energia in modo selettivo, eseguire la diagnostica da remoto, rilevare eventuali guasti o frodi e conseguentemente ridurre al minimo il numero degli interventi tecnici degli operatori specializzati in loco.

Esistono diversi mezzi di comunicazione che permettono di implementare questo scambio di informazioni con il contatore del gas: ad es., di tipo wireless (senza fili), a radio frequenza, per collegarsi con il concentratore locale, che comunica con il fornitore di energia utilizzando una connessione dati, per esempio Gprs/Umts.

Attualmente, però, il sistema non è ben normato, e certamente sarà necessario attendere la completa implementazione dell’infrastruttura atta alla raccolta dati (rete Wi-Fi a 169 MhZ – indicativamente almeno un anno dalla data di installazione dei contatori). Prossimamente sarà poi possibile visualizzare i propri consumi tramite applicativi web.

Per poter disporre del dato da remoto inviato dal contatore, sarà necessario attendere la completa implementazione dell’infrastruttura atta alla raccolta dati (rete wi-fi a 169 MhZ – indicativamente almeno un anno dalla data di installazione dei contatori). Fino a quel momento è ancora necessario, per chi lo volesse, comunicare il dato di lettura del contatore.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *