Come fare disdetta da Sorgenia per bollette elevate o altro

a4Il recesso da Sorgenia deve essere sottoscritto dal cliente domestico e consegnato al nuovo fornitore di energia al momento della sottoscrizione del contratto di fornitura o della proposta contrattuale. Il nuovo esercente provvederà a trasmettere il recesso stesso al vecchio fornitore.

Ricordiamo infatti che, secondo l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, “il contratto proposto ad un cliente finale non domestico alimentato in bassa tensione contiene una clausola di recesso ed un termine di preavviso che non può essere superiore a tre mesi ed è esercitabile in qualsiasi momento”.

Nel caso invece in cui il diritto di recesso sia manifestato senza il fine di cambiare esercente, il termine di preavviso previsto nel contratto proposto al cliente finale non potrà essere superiore a un mese ed è esercitabile in qualsiasi momento.

I dati necessari per disdire il contratto sono i seguenti:

• Il numero cliente indicato sempre sulla bolletta;
• L’indirizzo del locale per il quale è richiesta la cessazione della fornitura;
• Il nominativo della persona (o, in caso, la denominazione sociale della società) cui è intestato il servizio;
• Il codice fiscale della persona e/o la partita IVA della società cui è intestato il servizio;
• La lettura del contatore;
• Il giorno in cui deve essere disattivata la fornitura;
• L’indirizzo al quale verrà inviata la bolletta di chiusura conto.

La richiesta di recesso va inviata per raccomandata A/R. Il nostro consiglio, però, è di non inviare a Sorgenia una raccomandata normale, cioè all’interno di una busta come siete abituati a fare di solito. Invece, piegate il foglio A4 principale consistente il modulo di disdetta in tre e spillatelo: è la cosiddetta raccomandata retrobustata.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *