Come fare causa all’Enel per fatture elevate e in ritardo

albtPer contestare la bolletta elettrica, ad esempio esponendo che l’importo era notevolmente superiore alla media di quelli pagati dall’attivazione del servizio, e di aver utilizzato sempre in modo analogo la fornitura con gli stessi elettrodomestici, potete proporre giudizio contro l’Azienda elettrica dinanzi al Giudice di Pace.

In generale, prima di intentare una causa dinanzi al Giudice di Pace, si intima all’Azienda elettrica un determinato comportamento, inviando alla controparte una lettera di diffida o di messa in mora tramite raccomandata A/R. Del resto, il fatto che una intimazione non riceva risposta o ne riceva una inadeguata al problema, gioca a nostro favore.

Ricordiamo che la diffida ad adempiere intima alla controparte a rispettare il contratto entro un congruo termine (non inferiore a 15 giorni), eventualmente avvertendo che in caso contrario il contratto si intenderà risolto, mentre la messa in mora intima ufficialmente alla controparte un determinato adempimento previsto in un contratto (ad es. il pagamento di una penale) o la soluzione di un problema.

Il ricorso al Giudice di Pace per cause di valore fino a 1033 euro è di 43 (contributo unificato), mentre per contenziosi fino a 5500 euro sale a 98 euro + 27 euro in marche da bollo. Tali cifre comprendono l’anticipazione forfettaria dei diritti, indennità di trasferta e spese di spedizione per la notificazione degli atti. Contro l’eventuale sentenza avversa del giudice di pace è possibile fare appello in Tribunale.

Il diritto al rimborso delle somme indebitamente versate per importi delle bollette non dovuti può essere fatto valere entro cinque anni dall’emissione della fattura, perciò eventuali lettere di diffida o di messa in mora interlocutorie potranno essere inviate all’Azienda elettrica con una certa calma. Per redarre il ricorso è opportuno usare l’apposita modulistica reperibile negli uffici o siti web dei giudici di pace.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *