Come contestare un addebito per oroscopo, giochi o suonerie non richieste

b54Innanzitutto inviate una raccomandata con avviso di ricevimento al vostro operatore telefonico (Tre, Tim, Vodafone, Wind, etc.) per contestare le somme ingiustamente addebitatevi e richiederne il rimborso.

Inoltre, se ricevete una bolletta tramite bollettino, pagatela usando un nuovo bollettino ed escludendo dall’importo totale la somma contestata inviando contestualmente il reclamo per raccomandata.

Se quest’ultimo non ha effetto, prima di iniziare una causa civile tentate una conciliazione rivolgendovi al Corecom (Comitato Regionale per le Comunicazioni) della vostra regione, tanto è tutto gratuito.

Se la domanda di conciliazione viene accolta, la procedura si concluderà entro massimo 60 giorni dalla presentazione della domanda, con un verbale di conciliazione.

I clienti potranno rivolgersi a un’associazione di consumatori per chiedere di presentare la domanda di conciliazione soltanto dopo aver presentato un reclamo al quale non sia stata data una risposta entro il termine di 30 giorni, previsto dalla Carta dei Servizi, o che non sia stata ritenuta soddisfacente.

Non essendo il tentativo di conciliazione condizione di procedibilità dell’azione giudiziale, il verbale negativo – ovvero il mancato accordo fra le parti – non produce effetti particolari. Resta salva ogni altra forma di tutela da parte del cittadino.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *