Come comunicare l’autolettura del contatore dell’acqua

Lettura lancetteL’autolettura del contatore dell’acqua è la procedura attraverso cui i clienti possono rilevare in modo autonomo i consumi dell’acqua registrati da questo strumento, mentre altrimenti occorre attendere la lettura da parte degli incaricati dell’azienda fornitrice, la cui frequenza di solito per la clientela domestica non supera una volta l’anno.

L’autolettura del contatore dell’acqua è un’operazione facile da fare, eseguibile in poco tempo e particolamente vantaggiosa: infatti, salvo casi palesi di errore, l’autolettura consente al cliente di ricevere la bolletta in linea con i consumi effettivi, cosa normale nel caso delle bollette elettriche grazie alla lettura in remoto dei moderni contatori ma niente affatto scontata nel caso del gas e dell’acqua.

In assenza di autolettura, la fatturazione viene elaborata sulla base di consumi presunti, tarati sui consumi storici: il cliente, quindi, potrà trovare in bolletta addebiti inferiori o superiori all’effettivo consumo. In ogni caso l’eventuale ammontare in difetto o in eccesso viene regolarizzato successivamente mediante conguaglio riportato nella cosiddetta bolletta di conguaglio.

Di solito il cliente può comunicare la lettura del proprio contatore dell’acqua componendo un apposito numero di telefono al quale risponderà un Operatore Virtuale che detterà le istruzioni per la comunicazione dell’autolettura del contatore. Alcuni fornitori consentono di fornire l’autolettura anche online, tramite il sito Internet dell’azienda fornitrice al quale occorre naturalmente prima registrarsi (se non lo si è già).

In entrambi i casi occorre conoscere il codice cliente e, naturalmente, la lettura del contatore. Il codice cliente è riportato in alto a destra su ogni bolletta dell’acqua e la lettura del contatore deve limitarsi ai soli numeri neri interi, non comprender quindi i decimali.

Ecco come effettuare una corretta rilevazione dell’autolettura nel caso dei contatori a lettura diretta: la lettura del contatore si esegue considerando le cifre intere di colore nero (quelle prima di un’eventuale virgola) da sinistra verso destra. Se l’ultima cifra non è allineata alla altre, va considerata quella inferiore. Le lancette degli orologi, invece, non vanno lette.

Nel caso dei contatori a lancette, la lettura si esegue leggendo, con ordine orario, le lancette degli orologi neri: prima x1000mc, poi x100 mc, poi x10 mc, infine x 1 mc. Se la lancetta è posta tra due numeri (ad es. fra il 3 ed il 4), va considerato il numero che precede la lancetta (il 3).



One comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *