Come comportarsi in caso di abbonamento a servizi non richiesti?

c67Spesso, usando lo smartphone o un piccolo tablet, inavvertitamente scattano degli abbonamenti a servizi non richiesti che vi sottraggono soldi con cadenza periodica, magari semplicemente perché si è sfiorato un banner o tentato di chiudere un popup navigando su Internet. Cosa fare in questi casi?

La prima cosa è esaminare attentamente le spese della propria fattura – di solito si può farlo semplicemente dal portale del proprio operatore di telefonia – per individuare la natura esatta dell’addebito. La seconda cosa è controllare se si è ricevuto Sms di attivazione del servizio.

A questo punto potete segnalare immediatamente il problema al gestore, inviando un reclamo scritto (prima tramite il portale online e, in caso di mancata soluzione del problema, attraverso una raccomandata con avviso di ricevimento) per contestare le somme ingiustamente addebitate e richiedere il rimborso.

Attenzione Se avete ricevuto un sms di attivazione dell’abbonamento da parte dell’azienda erogatrice del servizio (ad esempio, oroscopo, suonerie, giochi, aggiornamenti news o sport), è necessario inviare la richiesta di blocco non solo all’operatore ma anche all’azienda stessa.

Infine, se ricevete una bolletta tramite bollettino, pagatela usando un nuovo bollettino ed escludendo dall’importo totale la somma contestata inviando contestualmente il reclamo per raccomandata. Se quest’ultimo non ha effetto, prima di iniziare una causa civile tentate una conciliazione rivolgendovi al Corecom (Comitato Regionale per le Comunicazioni) della vostra regione, tanto è tutto gratuito.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *