Come chiedere la rateizzazione delle bollette luce

z26Può capitare di ricevere una maxi-bolletta elettrica – magari dopo mesi che non se ne è ricevuta nessuna, oppure di conguaglio – e che non si sia in grado di pagarla, dato l’elevato ammontare dell’importo. In passato, si doveva pagare tutto in un’unica soluzione e non esistevano alternative.

Ma dal 2011 i fornitori di elettricità e gas hanno ora l’obbligo di consentire pagamenti rateizzati con una semplice richiesta che va effettuata dal cliente interessato entro la scadenza di pagamento della bolletta stessa. Se ricorre una delle condizioni previste per ottenere la rateizzazione, deve essere indicata nella bolletta rateizzabile la possibilità di ottenere la rateizzazione e le modalità per richiederla.

La rateizzazione avviene con rate costanti e in un numero pari alle bollette emesse fra un conguaglio e quello successivo. Nei contratti conclusi nel mercato libero, tuttavia, non è richiesto che sia obbligatoriamente presente una clausola che regoli la rateizzazione.

La rateizzazione del pagamento, per i clienti in regime di maggior tutela, deve sempre essere possibile nei seguenti casi: (1) se il conguaglio è superiore al doppio dell’addebito più elevato fatturato nelle bollette a stima, ricevute dopo la precedente bolletta di conguaglio; (2) se, per un malfunzionamento del contatore, viene chiesto il pagamento di consumi non registrati dal contatore stesso; (3) se, al cliente dotato di contatore accessibile, è stato chiesto un conguaglio a causa di una o più mancate letture.

Rimane invece escluso il caso in cui la differenza fra addebito fatturato nella bolletta di conguaglio e addebiti fatturati nelle bollette stimate o in acconto sia provocata solo dalla variazione stagionale (estate/inverno) dei consumi del cliente.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *