Come chiedere il risarcimento per mancato allaccio Enel

mtyL’allacciamento alla rete elettrica viene realizzato dall’impresa distributrice d’energia, la quale è obbligata a effettuarlo entro 15 giorni lavorativi dalla data di ricevimento dell’accettazione da parte del cliente del relativo preventivo dei lavori di allaccio.

Se trascorre tale periodo e l’allaccio non è avvenuto, si ha diritto a un indennizzo, se si tratta di lavori cosiddetti “semplici”: sono considerati tali la realizzazione, la modifica o la sostituzione a regola d’arte, su richiesta del cliente, dell’impianto di proprietà del distributore, eseguite con un intervento limitato all’allacciamento stesso ed eventualmente al contatore.

In pratica, se l’allacciamento viene eseguito oltre 15 giorni lavorativi, il cliente riceve automaticamente un indennizzo di 35 € per lavori eseguiti entro il doppio del tempo previsto, di 70 € entro il triplo del tempo previsto e di 105 € se viene superato il triplo del tempo previsto.

Se non avete ricevuto l’indennizzo in questione, potete richiederlo utilizzando l’apposito modulo di reclamo generico che il fornitore di energia è obbligato a mettere a disposizione sul proprio sito web. In tale modulo spiegherete la causa della contestazione e avanzerete la vostra richiesta di risarcimento.

In alternativa, potete saltare questo passo e inviare all’Azienda elettrica una vera e propria lettera di “messa in mora”, richiedendo il risarcimento di quanto dovuto e che il problema venga risolto entro e non oltre le prossime 24/48 ore, qualora l’allaccio non sia ancora avvenuto. In tal caso, data l’urgenza conviene usare la posta elettronica certificata al posto della raccomandata A/R.

Qualora dopo tutto ciò non riceviate la somma dovuta a titolo di indennizzo, che solitamente viene accreditata in una successiva bolletta, potete senz’altro rivolgervi all’Autorità Giudiziaria: ad esempio, fare ricorso contro l’Azienda elettrica dinanzi a un Giudice di Pace.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *