Il bollino blu è ancora obbligatorio per l’auto?

bofSì, sia pure in forma diversa rispetto al passato. Prima del 10 febbraio 2012, infatti, il bollino blu per l’auto doveva essere eseguito ogni 2 anni indipendentemente dalla revisione, anche se solo in quei Comuni in cui era stata deliberata la sua obbligatorietà.

Dopo il 10 febbraio 2012, “il controllo obbligatorio dei dispositivi di combustione e scarico degli autoveicoli e dei motoveicoli, deve essere effettuato solo al momento della revisione obbligatoria del mezzo” e non viene più rilasciato il vecchio tagliando adesivo come certificazione dell’avvenuto controllo e superamento della verifica sui gas di scarico.

Pertanto, oggi il bollino blu è obbligatorio per le auto e per tutti i veicoli, indipendentemente dal Comune di residenza del proprietario del veicolo, e la periodicità è quella delle revisione periodica: ovvero ogni 2 anni per le auto che hanno più di 4 anni, mentre per i veicoli nuovi va fatto la prima volta 4 anni dopo la prima immatricolazione.

Ricordiamo che il cosiddetto “Bollino Blu” è una certificazione attestante che un veicolo ha superato il controllo dei gas di scarico ed è quindi in regola con i limiti previsti dalle normative nazionali sulle emissioni inquinanti, che recepiscono quanto stabilito a livello europeo.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *