A chi bisogna rivolgersi per controversie su bollette elettriche

avrtLa prima cosa da fare è provare a chiedere dei chiarimenti, di persona o per telefono, agli uffici commerciali dell’azienda interessata. Se le risposte ottenute non soddisfano, è allora opportuno – come vedremo – inviare al gestore una lettera di reclamo per raccomandata.

Al fine di evitare la sospensione del servizio, gli importi che si ritiene siano dovuti, devono essere pagati (nel loro totale comprensivo di IVA) entro la data di scadenza della fattura, con bollettino postale o bonifico, dandone comunicazione al gestore e trattenendo copia del versamento.

Se, dopo aver pagato quanto si ritiene dovuto e contestato la bolletta, l’azienda minaccia di interrompervi il servizio o addirittura attua direttamente tale minaccia, è possibile rivolgersi a un pretore, chiedendo un cosiddetto “provvedimento cautelare d’urgenza” (ai sensi dell’art. 700 del Codice di Procedura Civile) per ottenere il ripristino dell’erogazione, essendo la fornitura di energia elettrica considerata un servizio essenziale.

Per la contestazione della bolletta vera e propria, per piccoli importi (fino a 5.000 euro) ci si può rivolgere al Giudice di Pace. Ma in generale, prima di intentare una causa dinanzi al Giudice di Pace, si intima all’Azienda elettrica un determinato comportamento, inviando alla controparte una lettera di diffida o di messa in mora tramite raccomandata A/R. Del resto, il fatto che una intimazione non riceva risposta o ne riceva una inadeguata al problema, gioca a nostro favore.

Ricordiamo che la diffida ad adempiere intima alla controparte a rispettare il contratto entro un congruo termine (non inferiore a 15 giorni), eventualmente avvertendo che in caso contrario il contratto si intenderà risolto, mentre la messa in mora intima ufficialmente alla controparte un determinato adempimento previsto in un contratto (ad es. il pagamento di una penale) o la soluzione di un problema.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *