Risarcimento per guasto alla linea Telecom: come fare

a87Vi è mai capitato di avere un guasto alla linea telefonica fissa di casa e di non poter più utilizzare il telefono per comunicare a voce? Magari spendete soldi con il cellulare per sopperire al disservizio e volete almeno essere risarciti come previsto dalla Carta dei Servizi. Ma come fare?

La Telecom, ora Tim, garantisce una risoluzione dei problemi segnalati entro due giorni lavorativi, per cui sono esclusi la domenica ma non il sabato, fatta eccezione – come recita la Carta dei Servizi – “per i guasti di particolare complessità che verranno tempestivamente riparati”.

Se non lo fanno, per ogni giorno di ritardo si ha diritto a un risarcimento pari a ben il 50% del canone mensile (art. 26) relativo alla linea telefonica. Tuttavia, il risarcimento in questione non è automatico, bensì deve essere da voi richiesto per il “mancato servizio di tot giorni”.

Per avere tale risarcimento, occorre mandare un fax al numero verde che vi dovrebbe comunicare il call center del 187 a fronte di una vostra esplicita richiesta, e nella bolletta successiva dovreste trovare scalati i soldi del rimborso dall’importo totale fatturato.

In caso di mancato indennizzo, inviate al vostro operatore una raccomandata A/R con la richiesta di indennizzo con riferimento alla Carta dei Servizi per il disservizio occorso, dopo aver inserito i vostri dati personali, quelli della linea telefonica e allegate la copia di un documenti di riconoscimento.

L’operatore avrà 45 giorni di tempo per rispondere a tale raccomandata. Se ancora l’operatore si rifiuta di riconoscere l’indennizzo potete rivolgervi al CoReCom della vostra regione per un tentativo di conciliazione, fallito il quale avete diritto ad adire le vie legali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *