Esiste una tariffa elettrica speciale per le pompe di calore?

pom1Sì. In parallelo alla riforma delle tariffe elettriche in atto che si completerà gradualmente entro il 1° gennaio 2018, ed in coerenza con il percorso di gradualità, verrà prolungata al 2016 la sperimentazione della tariffa “D1” per le pompe di calore.

Infatti, chi utilizza una pompa di calore come unico impianto di riscaldamento invernale poteva (e potrà ancora) chiedere di godere della tariffa elettrica sperimentale D1, che non essendo progressiva rende le bollette più leggere se uno ha consumi alti come quelli in genere connessi con l’utilizzo di una pompa di calore.

La tariffa D1 è quindi una tariffa volontaria, riservata a titolari di utenze domestiche che hanno un contatore elettronico telegestito. Per avere diritto a tale tariffa, la pompa di calore deve essere elettrica e rispettare i requisiti prestazionali minimi richiesti per accedere alla detrazione del 65%.

Questa tariffa, introdotta dall’AEEG nel 2014 – e che va richiesta con un’apposita domanda – è quindi dedicata ai clienti domestici caratterizzati da un alto livello di efficienza energetica, e può essere applicata alle forniture di energia elettrica con contratti sia sul mercato libero sia in regime di maggior tutela.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *